Manichini per crash test | Moditech.com
Monday, February 25th 2019
Read our Newsletter online

Trovaci anche noi:      

Manichini per crash test

Notizie da Moditech Rescue Solutions BV

Cos’altro è stato discusso durante il congresso al Centro Tecnico Renault? In questa seconda parte, tra le altre cose daremo un’occhiata più da vicino ai manichini per crash test. Oltre a questo argomento discutiamo anche i nuovi sviluppi degli airbag attuali, poiché continuano a valutarne.

Ulteriori informazioni su questi argomenti li si trova nella newsletter di questo mese!

 

Al congresso a Gyancourt, il Dipartimento Analisi Incidenti di Renault ha anche parlato di crash test e dei conseguenti risultati e sviluppi. L’idea del “crash test” ha quasi 90 anni: i primi crash test hanno avuto luogo nel 1930, e già a quell’epoca la produzione automobilistica era in pieno regime. La Wayne State University di Detroit iniziò a raccogliere dati riguardo gli effetti degli incidenti e delle collisioni sul corpo umano. A quel tempo, i test erano condotti con i corpi di persone decedute, ma naturalmente, questa pratica sollevò delle critiche.

Sviluppi
Gli sviluppi erano necessari e il progresso avvenne. Dopo la guerra, venne creato Sierra Sam, un manichino (da crash test) che era inizialmente e principalmente usato per testare i seggiolini eiettabili degli aeroplani. Nel 1966 e nel 1972, nacquero rispettivamente i manichini da crash test VIP‑50 e Hybrid II, che erano totalmente dedicati al settore automobilistico. L’ultimo dei due fu il primo manichino capace di immagazzinare dati. I manichini vennero sviluppati ulteriormente: contenevano materiali più intelligenti e acquisirono proprietà anatomiche. Ora, nel 2019, è il turno di THOR. Questo è il manichino da crash test più avanzato di sempre. THOR ha una spina dorsale, un petto e un bacino che sono più umani. La faccia contiene anche un numero di sensori che possono misurare gli effetti dei colpi su quell’area.


Immagine: manichino per crash test THOR

RISULTATI
Anche Renault effettua prove con Thor, e tutti i risultati ottenuti sono stati discussi. Per esempio, è stato mostrato che in particolare le persone più anziane soffrono di maggiori lesioni a causa degli airbag e dei pretensionatori delle cinture di sicurezza. Ecco perché Renault sta ora lavorando su airbag e pretensionatori che tengono conto dell’età. Anche i sensori che rilevano un incidente sono migliorati, e un computer deciderà il modo di apertura degli airbag, così che l’impatto venga ridotto. Lo stesso accadrà per la cintura. In futuro, affinché questi sistemi vengano ottimizzati, il proprietario della vettura dovrà inserire la sua età nella memoria del veicolo e il sedile misurerà il peso e la distanza con il volante e il cruscotto. Questi dati saranno elaborati assieme ai dati di velocità e decelerazione e renderanno i sistemi di sicurezza passiva ancora più efficaci, ma con minori effetti negativi.

 

NUOVI AIRBAG
Durante il congresso, Renault ha anche annunciato che aggiungeranno airbag in altre aree per aumentare la sicurezza degli occupanti. Per esempio, sono stati aggiunti l’airbag centrale (nel sedile del conducente) e l’airbag anti‑submarining. Conosciamo già questi airbag dall’Audi A8, dotata degli airbag centrali (vedere newsletter del novembre 2017) e dalla Mercedes‑Benz Classe S, dove si può ritrovare un airbag anti‑submarining nel sedile posteriore.


Immagine: Mercedes‑Benz Classe S 2017-2019 con un airbag anti‑submarining posto nel sedile posteriore.

Ma gli sviluppi non si fermano qui: basta pensare alla guida autonoma, dove la posizione degli occupanti cambierà, col risultato che i sistemi attuali non saranno più sufficienti (link video).

IMPORTANTE!
È virtualmente impossibile per un addetto del pronto intervento tenere traccia di tutti i cambiamenti. Seguendo le ultime notizie attraverso le nostre newsletter e facendo pratica con il Crash Recovery System, gli addetti al pronto intervento non saranno presi di sprovvista nelle situazioni reali.

 

BIGLIETTI GRATUITI PER LA FIERA COMMERCIALE INFOPOL XPO112
La fiera commerciale XPO112 avrà luogo dal 2 al 4 aprile. È possibile ottenere biglietti d’entrata gratuiti attraverso di noi. Clicca sul link sottostante e registra la tua partecipazione: non vediamo l’ora di vederti lì!

Bigletti gratuiti per XPO 112


Infopol XPO112